ANTICA

SEMINARI E MASTERCLASS

Seminario di lettura sulle fonti originali

Concertato Veneziano

SEMINARI E MASTERCLASS

Seminario di lettura sulle fonti originali

Concertato Veneziano

Seminario di lettura sulle fonti originali

Musiche “alla breve” & Musiche “da concerto” a cura di Luca Colombo

Nei primi decenni del XVII° secolo si assiste a Venezia ad un progressivo quanto inesorabile allontanamento dagli stilemi compositivi classici che avevano caratterizzato la produzione musicale del secolo precedente.

Il contrappunto “classico” diventa sempre meno centrale nell’impianto compositivo e si carica di una maggiore libertà espressiva a discapito del rigore stilistico. Allo stesso modo la grande ricchezza mensurale propria del rinascimento, lentamente viene sostituita da un utilizzo di segni di mensura più semplici che si caricano di significati differenti rispetto al passato, uniti ad indicazioni agogiche esplicite, ed a proporzioni che cambiano il valore della battuta all’interno del brano e non più da interpretarsi in rigorosa maniera matematica come nei secoli precedenti. Unico baluardo che cerca di rallentare l’avvento dello “stile moderno” è la Basilica di San Marco e la sua grandissima tradizione musicale che richiede, per determinate celebrazioni durante l’anno liturgico, l’esecuzione di brani dei maestri di cappella antichi (Willaert ecc…), oppure la composizione di nuove musiche nei canoni antichi.

Numerose sono le pubblicazioni che attestano tutto ciò: Giovanni Rovetta, maestro di cappella in S.Marco dal 1644 al 1668:

Delli Salmi a Otto voci Accomodati da cantarsi alla Breve, secondo l’uso della Serenissima Cappela Ducale di S.Marco. Venezia, 1662

Figura di rifermento nel passaggio tra i due “stili” è Claudio Monteverdi, in grado di far convivere nella stessa mirabile pubblicazione la “Missa In Illo Tempore”, composta in un contrappunto estremamente rigoroso, e il “Vespro della Beata Vergine”, in stile concertato.


Obiettivi formativi

Lo scopo del seminario è la conoscenza approfondita delle fonti originali ed il loro utilizzo nella pratica musicale rinascimentale e barocca come strumento fondamentale per lo studio delle prassi esecutive. In particolare saranno proposti e analizzati brani sacri in “Stile antico” e in “Stile Moderno” che rappresentano il dualismo stilistico presente nei primi decenni del XVII° secolo a Venezia.


PROGRAMMA

Brani tratti da:

  • Giovanni Croce

Devotissime Lamentazioni et Improperi Per la Settimana Santa, con le Lettioni della Natività di N. Sig. A quattro voci. Di Gio. Croce Chiozzotto Vice Maestro di Cappella della Serenissima Signoria di S. Marco. – In Venetia, appresso Giacomo Vincenti. 1603

  • Claudio Monteverdi

Messa a quattro voci, & salmi a Una, Due, Tre, Quattro, Cinque, Sei, Sette & Otto voci, Concertati, e parte a Cappella… In Venetia, Appresso Alessandro Vincenti. 1650

  • Alessandro Grandi

Messa, e Salmi Concertati a tre voci di Alessandro Grandi Maestro di cappella in S. Maria Maggiore di Bergamo. In Venetia, appresso Alessandro Vincenti. 1630

  • Giovanni Antonio Rigatti

Salmi diversi di Compieta in diversi generi di Canto a Una, Due, Tre e Quattro voci, Parte con Instromenti, & parte senza… di Gio. Antonio Rigatti Maestro di Cappella di Monsignor Illustriss. & Reverendiss. Gio. Francesco Morosini Patriarca di Venetia & Primate della Dalmatia. In Venetia appresso Alessandro Vincenti. 1646

  • Natale Monferrato

Missæ ad usum Cappellarum Quattuor, & Quinque vocibus concinendæ. Natalis Monferrati in Ducali Tempo Santi Marci Venetiarum Magistri Musices… Venezia 1677

Seminario Colombo 2

Seminario Colombo