NEWS

4/7 Jazzensemble - Claudio Fasoli e Mario Rusca dirigono gli allievi dei Civici Corsi di Jazz - con Enrico Intra

Notti Trasfigurate a Villa Simonetta, 20 giugno/12 luglio 2017

Notti Trasfigurate a Villa Simonetta, 20 giugno/12 luglio 2017

Notti Trasfigurate Musica a Villa Simonetta
20 giugno
- 12 luglio 2017 ingresso libero
Milano, cortile di Villa Simonetta - via Stilicone, 36 - ore 21.00
→ ore 19.30, Aperitivo in musica

Si ricorda che, anche per questa edizione, i concerti di Notti Trasfigurate sono preceduti da Aperitivi in Musica, spazio ideale per condividere il momento allegro e informale dell’happy hour con intrattenimento musicale di sottofondo: il pubblico sarà accolto nella suggestiva cornice di Villa Simonetta e potrà sedere comodamente ai tavolini posti all’ingresso (http://www.cibario.it/).

leggi tutto il programma

con il patrocinio di

Il concerto del 4 luglio è tutto dedicato al jazz: Jazzensemble, titolo della serata, vede la partecipazione degli studenti dei Civici Corsi di Jazz, in due differenti formazioni, diretti da Claudio Fasoli e Mario Rusca.
Enrico Intra è ospite eccezionale della serata.

Martedì 4 luglio 2017
ore 21.00 Jazzensemble
con gli studenti dei Civici Corsi di Jazz
e con Claudio Fasoli e Mario Rusca
interviene Enrico Intra

1a parte

Claudio Fasoli, Alex &Tom
Claudio Fasoli, Kammertrio
Claudio Fasoli, Bag
Claudio Fasoli, Squero
Claudio Fasoli, Dim

Enrico Scanu, vocal
Gianfranco Firriolo,tromba
Stefano Gaburri, sax alto
Alessio Dal Checco, sax tenore
Sara Collodel, chitarra elettrica
Paolo Carugati, Andrea Serino, Leonardo Varsalona, pianoforte
Federico Rho, Lorenzo Pisoni, Alessandro Benzi, basso elettrico
Antonio Matonti, batteria
Claudio Fasoli, direttore

*****

2a parte

Tom Jobim, Corcovado
Ted Koehler, Stormy weather
Horace Silver, Doodlin
Jerome Richardson, Groove Merchant
Thelonious Monk, In walked bud
Gerald Marks/Seymour Simon, All of me
Mario Rusca, Mambo tocalo
Mario Rusca, Puh Puh Ah!!
Mario Rusca, Where's the Blues?
Gerry Mulligan, Line for Lyons
Art Blakey, Look at the birdie
Wayne Shorter, Black Nile
Miles Davis, So what

Vittoria Polacci, Jasmine Abdel Kader, Maria Grazia Scrivani, Valerio Tintori, voci
Daniele La Cava, sax alto e flauto
Francesca Ramponi, sax alto e flauto
Vittorio Arena, sax tenore
Luca Rucci, Andrea Distefano, chitarra
Andrea Serino, Elia Grassi, Stefano Carpentiero, pianoforte
Roberto Gelli, Mirko Boles, contrabbasso
Michele Capasso, Mattia Pertile, Mauro Carafa, percussioni
Mario Rusca, direttore


CLAUDIO FASOLI
Sassofonista e compositore tra i più importanti della scena nazionale, Claudio Fasoli si è affermato negli anni settanta nel gruppo Perigeo e ha poi intrapreso una feconda carriera come leader di gruppi italiani e internazionali. Tra le sue opere, legate a una visione europea del jazz, figurano progetti con musicisti come J.F. Jenny-Clark, Daniel Humair, Kenny Drew, Enrico Rava, Paolo Birro, Antonio Faraò, Mick Goodrick, Franco D'Andrea, tra gli altri. Pioniere della didattica in Italia, è stato docente a Siena Jazz sin dall'apertura dei corsi, e presso i Civici Corsi di Jazz nell'anno della fondazione, insegnando poi anche in Conservatorio. Ha scritto articoli e recensioni per riviste musicali ed è stato direttore artistico del festival jazz di Padova. Si è esibito nelle maggiori rassegne del jazz italiane ed europee e ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti.

MARIO RUSCA
Ha studiato pianoforte al Conservatorio di Torino e armonia e composizione in quello di Milano sotto la guida di Armando Gentilucci, iniziando la sua carriera jazzistica al fianco del violinista Joe Venuti. Da allora ha guidato proprie formazioni di rilievo internazionale -vincendo la Coppa del Jazz della Rai nel 1984- e si è esibito nei maggiori festival italiani e in prestigiose rassegne internazionali. Tra i musicisti con cui ha suonato stabilmente, vi sono grandi personalità della storia jazzistica, tra cui Gerry Mulligan, Tony Scott e Lee Konitz (con gli ultimi due ha anche inciso a proprio nome), poi Chet Baker, Toots Thielemans, Stan Getz, Kenny Clarke, Steve Lacy, tra gli altri. Tra i tantissimi musicisti italiani con cui ha collaborato ci sono Gianni Basso, Enrico Rava.

ENRICO INTRA
Pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra tra i più importanti nella storia del jazz europeo, ma anche organizzatore e ideatore di eventi e situazioni che hanno inciso nel tessuto socioculturale italiano (come il lancio del cabaret con la fondazione dell’Intra’s Derby Club), Enrico Intra, nato a Milano nel 1935, si è affermato giovanissimo negli anni ’50 ed è stato tra i primi musicisti italiani a elaborare un concetto “europeo” di jazz. Dopo aver realizzato storici album, quali Archetipo, Messa d’Oggi, Nuova Civiltà (con il sassofonista Gerry Mulligan), dalla seconda meta degli anni ’80 sta sviluppando in forme sempre nuove progetti legati al rapporto musica immagine e basati sull’improvvisazione totale. Presidente di Musica Oggi e responsabile dei Civici Corsi di Jazz di Milano, Intra è il fondatore e il direttore musicale della Civica Jazz Band, protagonista di un’importante stagione, che ha luogo da anni al Piccolo Teatro di Milano.