Milano ArteMusica

festival internazionale di musica antica

XII edizione - 3 giugno - 23 agosto 2018

Sabato 4 e domenica 5 agosto 2018 ore 11.30 e ore 13.30

Milano, Pinacoteca Ambrosiana Piazza Pio XI, 2

Weekend in Museo - Visite e momenti musicali

Allievi dell’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado

Ingresso previo pagamento del biglietto d’ingresso alla Pinacoteca Ambrosiana e con prenotazione telefonica (n. 02.76.31.71.76)
in collaborazione con Pinacoteca Ambrosiana
in collaborazione con Volarte

Sabato 4 agosto ore 11.30 e ore 13.30

Gaston Saux (1909-1988), Quartetto in fa

Johannes Ockeghem (c.1410 - 1497), Je n’ay dueil que je ne suis morte

Clément Janequin (1485-1558), Le chant des oiseaux (Il canto degli uccelli)

Georg Philipp Telemann (1681-1767), Sonata à 4 (Tafelmuzik) in re minore (andante - vivace - largo -allegro)

José Manuel Fernández Bravo, Ninon Dusollier, Nao Kirihata, Ariadna Quappe, flauti dolci

Nato in Cile, José Manuel Fernández Bravo ha studiato flauto dolce presso la Universidad Católica de Chile, dove si è laureato nel 2010 con Sergio Candia. È stato borsista del “Fondo de la Música” del governo cileno per il biennio di specializzazione presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano sotto la guida di Daniele Bragetti. Nel 2017 si è laureato in cornetto con Pietro Modesti presso la stessa istituzione milanese. Si è esibito sia come solista sia in varie formazioni fra cui l’Orchestra Barocca Terra Australis (Parigi, 2006), nell’Alcina di Georg Friedrich Händel con la direzione di Federico Maria Sardelli (2010), con il Running 7 Ensemble al Roma Europa Festival (2011), per Milano ArteMusica (San Maurizio al Monastero Maggiore, 2012), per MITO edizione 2012 e in Germania con l’Ensemble Prime, sotto la guida di Antonio Politano (2013). Ha partecipato alle incisioni di musica coloniale sudamericana Antología de Samuel Claro Fuego de amor per la Universidad Católica de Chile. È membro del consort di flauti rinascimentali Ex ligno voces. Come cornettista ha collaborato con la formazione La divina armonia diretta da Lorenzo Ghielmi, con Accademia Biscantores diretta da Luca Colombo e con l’orchestra Zebo diretta da Giorgio Tosi. Attualmente è docente di flauto dolce presso la Scuola Musicale di Milano, l’associazione Costanzo Porta e la scuola Nautilus di Lodi.

Nata nel 1992, Ninon Dusollier ha iniziato a suonare il flauto dolce in Cile. Dopo anni di studio con Claudia Hemboldt, ha proseguito con Sergio Candia presso l’Università Cattolica del Cile, dove si è laureata nel 2017. Ha partecipato a diverse masterclass con Davide Merello, Manuel de Grange e l’Ensemble Los Ministriles de Marsias. Studia presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado con Daniele Bragetti.

Nata in Giappone, Nao Kirihata ha studiato flauto dolce con Shigeharu Yamaoka presso la University of Arts of Tokyo, e si è laureata nel 2013. Si è poi trasferita in Italia e ha intrapreso gli studi di biennio presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado con Daniele Bragetti. Ha partecipato a numerosi concerti in Giappone e in Italia. Attualmente è membro dell’Ensemble La Rubertina diretto da Daniele Bragetti e Seiko Tanaka.

Ariadna Quappe Moya è una flautista di origine cilena. Si è diplomata in flauto dolce nel 2014 sotto la guida di Sergio Candia presso la Universidad Católica del Cile. Ha partecipato a diversi progetti e concerti sia come solista sia in varie formazioni: con l’ensemble La Hermenéutica Armónica al festival Semanas Musicales de Frutillar (Teatro del Lago, 2015); con l’orchestra barocca Nuevo Mundo al Festa Vivaldi (2015); con il gruppo da camera Boecio e l’ensemble Helios in Festa Barocca 2016. È stata membro del quartetto di flauti dolci La Compañía de Zéfiro, e del trio di flauti Les Decadént. Attualmente frequenta il triennio di cornetto e il biennio di specializzazione in flauto dolce presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano, con Pietro Modesti e Daniele Bragetti.

Ariadna Quappe Moya
Ariadna Quappe Moya

Domenica 5 agosto ore 11.30 e ore 15.30

Georg Friedrich Händel (1685-1750)

Süßer Blümen Ambraflocken HWV 204

Süße Stille, sanfte Quelle HWV 205

Singe, Seele, Gott Zum Preise HWV 206

Meine Seele Hort Im Sehen HWV 207

Valeria Bottacin, soprano

Sara Zinzani, violino

Luise Enzian, arpa

Da sempre appassionata di musica e arte, Valeria Bottacin ha frequentato il corso di laurea in direzione corale presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano con Nunzio Scibilia, laureandosi con il massimo dei voti. Ha seguito materclass di canto barocco con Marinella Pennicchi e Nicols Achten, di canto gregoriano con Giovanni Conti e di direzione corale con Johannes Hiemetsberger. Attualmente è allieva della classe di canto barocco di Roberto Balconi presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano e svolge attività di insegnamento, educazione musicale e corale.

Sara Zinzani è nata a Ravenna, dove si è diplomata con lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi”. Ha preso parte a diverse manifestazioni, sia come solista sia con gruppi da camera e formazioni orchestrali. Tra le esecuzioni più recenti, il Concerto in la minore BWV 1041 di J.S. Bach con l’Orchestra I.S.S.M. G. Verdi diretta di Federico Ferri presso il Museo Nazionale di Ravenna. Studia il violino barocco con Stefano Montanari e con Claudia Combs presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e partecipa alle produzioni dell’Orchestra Barocca della Scuola presso il Castello Sforzesco di Milano.

Nata a Bad Mergentheim, Germania, nel 1987, Luise Enzian si è dedicata, dopo il diploma in arpa moderna (Akademie für Tonkunst Darmstadt, 2010), allo studio dell’arpa barocca presso la Musikhoschschule di Trossingen e la Hochschule für Musik Hanns Eisler di Berlino. Attualmente, grazie al programma Erasmus, frequenta la classe di arpa rinascimentale e barocca presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado con Mara Galassi.

Valeria Bottacin
Valeria Bottacin

Luise Enzian
Luise Enzian

XII edizione - 3 giugno - 23 agosto 2018

Sabato 4 e domenica 5 agosto 2018 ore 11.30 e ore 13.30

Milano, Pinacoteca Ambrosiana Piazza Pio XI, 2

Weekend in Museo - Visite e momenti musicali

Allievi dell’Istituto di Musica Antica della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado

Ingresso previo pagamento del biglietto d’ingresso alla Pinacoteca Ambrosiana e con prenotazione telefonica (n. 02.76.31.71.76)
in collaborazione con Pinacoteca Ambrosiana
in collaborazione con Volarte

Sabato 4 agosto ore 11.30 e ore 13.30

Gaston Saux (1909-1988), Quartetto in fa

Johannes Ockeghem (c.1410 - 1497), Je n’ay dueil que je ne suis morte

Clément Janequin (1485-1558), Le chant des oiseaux (Il canto degli uccelli)

Georg Philipp Telemann (1681-1767), Sonata à 4 (Tafelmuzik) in re minore (andante - vivace - largo -allegro)

José Manuel Fernández Bravo, Ninon Dusollier, Nao Kirihata, Ariadna Quappe, flauti dolci

Nato in Cile, José Manuel Fernández Bravo ha studiato flauto dolce presso la Universidad Católica de Chile, dove si è laureato nel 2010 con Sergio Candia. È stato borsista del “Fondo de la Música” del governo cileno per il biennio di specializzazione presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano sotto la guida di Daniele Bragetti. Nel 2017 si è laureato in cornetto con Pietro Modesti presso la stessa istituzione milanese. Si è esibito sia come solista sia in varie formazioni fra cui l’Orchestra Barocca Terra Australis (Parigi, 2006), nell’Alcina di Georg Friedrich Händel con la direzione di Federico Maria Sardelli (2010), con il Running 7 Ensemble al Roma Europa Festival (2011), per Milano ArteMusica (San Maurizio al Monastero Maggiore, 2012), per MITO edizione 2012 e in Germania con l’Ensemble Prime, sotto la guida di Antonio Politano (2013). Ha partecipato alle incisioni di musica coloniale sudamericana Antología de Samuel Claro Fuego de amor per la Universidad Católica de Chile. È membro del consort di flauti rinascimentali Ex ligno voces. Come cornettista ha collaborato con la formazione La divina armonia diretta da Lorenzo Ghielmi, con Accademia Biscantores diretta da Luca Colombo e con l’orchestra Zebo diretta da Giorgio Tosi. Attualmente è docente di flauto dolce presso la Scuola Musicale di Milano, l’associazione Costanzo Porta e la scuola Nautilus di Lodi.

Nata nel 1992, Ninon Dusollier ha iniziato a suonare il flauto dolce in Cile. Dopo anni di studio con Claudia Hemboldt, ha proseguito con Sergio Candia presso l’Università Cattolica del Cile, dove si è laureata nel 2017. Ha partecipato a diverse masterclass con Davide Merello, Manuel de Grange e l’Ensemble Los Ministriles de Marsias. Studia presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado con Daniele Bragetti.

Nata in Giappone, Nao Kirihata ha studiato flauto dolce con Shigeharu Yamaoka presso la University of Arts of Tokyo, e si è laureata nel 2013. Si è poi trasferita in Italia e ha intrapreso gli studi di biennio presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado con Daniele Bragetti. Ha partecipato a numerosi concerti in Giappone e in Italia. Attualmente è membro dell’Ensemble La Rubertina diretto da Daniele Bragetti e Seiko Tanaka.

Ariadna Quappe Moya è una flautista di origine cilena. Si è diplomata in flauto dolce nel 2014 sotto la guida di Sergio Candia presso la Universidad Católica del Cile. Ha partecipato a diversi progetti e concerti sia come solista sia in varie formazioni: con l’ensemble La Hermenéutica Armónica al festival Semanas Musicales de Frutillar (Teatro del Lago, 2015); con l’orchestra barocca Nuevo Mundo al Festa Vivaldi (2015); con il gruppo da camera Boecio e l’ensemble Helios in Festa Barocca 2016. È stata membro del quartetto di flauti dolci La Compañía de Zéfiro, e del trio di flauti Les Decadént. Attualmente frequenta il triennio di cornetto e il biennio di specializzazione in flauto dolce presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano, con Pietro Modesti e Daniele Bragetti.

Ariadna Quappe Moya
Ariadna Quappe Moya

Domenica 5 agosto ore 11.30 e ore 15.30

Georg Friedrich Händel (1685-1750)

Süßer Blümen Ambraflocken HWV 204

Süße Stille, sanfte Quelle HWV 205

Singe, Seele, Gott Zum Preise HWV 206

Meine Seele Hort Im Sehen HWV 207

Valeria Bottacin, soprano

Sara Zinzani, violino

Luise Enzian, arpa

Da sempre appassionata di musica e arte, Valeria Bottacin ha frequentato il corso di laurea in direzione corale presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano con Nunzio Scibilia, laureandosi con il massimo dei voti. Ha seguito materclass di canto barocco con Marinella Pennicchi e Nicols Achten, di canto gregoriano con Giovanni Conti e di direzione corale con Johannes Hiemetsberger. Attualmente è allieva della classe di canto barocco di Roberto Balconi presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano e svolge attività di insegnamento, educazione musicale e corale.

Sara Zinzani è nata a Ravenna, dove si è diplomata con lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “G. Verdi”. Ha preso parte a diverse manifestazioni, sia come solista sia con gruppi da camera e formazioni orchestrali. Tra le esecuzioni più recenti, il Concerto in la minore BWV 1041 di J.S. Bach con l’Orchestra I.S.S.M. G. Verdi diretta di Federico Ferri presso il Museo Nazionale di Ravenna. Studia il violino barocco con Stefano Montanari e con Claudia Combs presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e partecipa alle produzioni dell’Orchestra Barocca della Scuola presso il Castello Sforzesco di Milano.

Nata a Bad Mergentheim, Germania, nel 1987, Luise Enzian si è dedicata, dopo il diploma in arpa moderna (Akademie für Tonkunst Darmstadt, 2010), allo studio dell’arpa barocca presso la Musikhoschschule di Trossingen e la Hochschule für Musik Hanns Eisler di Berlino. Attualmente, grazie al programma Erasmus, frequenta la classe di arpa rinascimentale e barocca presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado con Mara Galassi.

Valeria Bottacin
Valeria Bottacin

Luise Enzian
Luise Enzian