Victoria Terekiev


Nata a Milano da padre bulgaro e madre italo-bulgara, Victoria Terekiev inizia giovanissima a studiare pianoforte e, all'età di 11 anni, si esibisce in RAI eseguendo due preludi di Bach alla presenza di Dino Ciani.
Dopo gli studi con Stefka Mandrajieva, Eli Perrotta, Paul Badura Skoda, Alfons Kontarsky, Franco Scala, Tatiana Nikolajieva, Antonio Janigro, Trio di Trieste, si esibisce per Serate Musicali, Piccolo Teatro di Milano, Teatro Verdi di Trieste, FAI, Conservatorio di Milano, Asolo Musica, Madesimo Music Festival e ancora a Salisburgo, Innsbruck, Lugano e recentemente a Sofia, per l’Unione dei Compositori Bulgari. Per Trieste Prima nel 1990 esegue in prima assoluta pezzi cameristici di Felix Resch e Franck Corcoran. Sempre in prima assoluta esegue a Milano nel 1996 Le Onde di Ludovico Einaudi in presenza del compositore.
Collabora, tra gli altri, con Serghej Krylov, Roberto Cani, Maria Grazia Bellocchio, Massimo Belli, Iakov Zats, Simone Baroncini, Ezio Rojatti, Piero Bellugi, Luca Ciammarughi.
Vive a Milano, dove si divide tra l’attività concertistica, l’insegnamento alla Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e le numerose masterclass dedicate alla divulgazione del repertorio bulgaro del '900.
Il suo cd Gian Francesco Malipiero - Piano works", inciso nel 1993 per Nuova Era in prima assoluta, ottiene ottime recensioni dalla critica internazionale, così come il CD inciso nel 1992 per Brilliant Classics: Rossini - Prélude, Théme et Variations e, in prima assoluta, Donizetti - Larghetto, Tema e Variazioni per violino e pianoforte.
Viene invitata a RadioClassica, RAI- Piazza Verdi, Radio Popolare.
Wind from the east, suo terzo lavoro discografico, è una vera e propria dichiarazione d’amore verso le sue origini musicali e verso tutta la musica bulgara, sia tradizionale, sia classica. Il disco è dedicato alla sua prima insegnante di pianoforte, Stefka Mandrajieva, e a tutti quegli insegnanti che, con il loro amore per la musica, tramandano passione, tradizione e capacità di ricerca alle nuove generazioni di musicisti.