Silva Costanzo


Milanese di adozione, Silva Costanzo si forma come pianista alla Civica Scuola di Musica, diplomandosi nel 1986 presso il Conservatorio F. Dall’Abaco di Verona con il massimo dei voti.
Suoi maestri sono stati Nadia Spiotta, Lucia Romanini, Ilonka Deckers e Sergio Perticaroli.
Parallelamente allo studio dei classici, ha approfondito il repertorio del ‘900 e contemporaneo. Molte le collaborazioni con i compositori Bruno Mantovani, Toshio Hosokawa, Bruno Bettinelli, Hugues Dufourt, Salvatore Sciarrino, Olga Neuwirth, Gabrio Taglietti, Kengo Tokusashi, Krzysztof Wolek, Ramon Lazkano, Doina Rotaru, Alessandro Melchiorre, François Paris, Massimiliano Viel e Ivan Fedele.
La sua attività, in qualità di solista, camerista, pianista d’orchestra ed ensemble, la porta a suonare in Italia, Francia, Germania, Olanda, Polonia, Giappone, Sud America; per i festival Petrassi, Milano Musica, Nuove Sincronie, Nuova Consonanza, Traiettorie, Urticanti, La Filature a Mulhouse, Printemps des Arts de Montecarlo, Manca di Nizza, Warsaw Autumn; nelle programmazioni di numerose istituzioni, fra le quali Teatro Comunale di Bologna, Università Cattolica, Statale e Bocconi d Milano, Amici del Museo del Teatro alla Scala, Conservatorio e Auditorium di Milano, Università di Bari, Teatro Chiabrera di Savona, Palazzo Biscari di Catania, Villa Medici, Quirinale, Parco della Musica di Roma, Conservatori di Pescara, Latina, Monopoli, Musashino Swing Hall, Toho College of Music e Tokyo Opera City House, Philarmonie di Berlino,Creation & Permanence di Avignone, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Strasburgo, Concergebouw ad Amsterdam. Per il Teatro alla Scala ha suonato al Piccolo Teatro e Piccolo Teatro Studio di Milano e al Teatro S. Martin di Buenos Aires.
Ha inciso per Stradivarius, Nuova Era e Rugginenti.
Fra le collaborazioni più significative quelle con Mario Caroli, David Searcy, Clare Ibbott, Silvio Righini e Carlo De Martini.
Ha tenuto master class sul repertorio moderno e contemporaneo presso diversi conservatori italiani, all'Accademia Santa Cecilia di Roma e al Centre Acanthes di Metz nel 2009.
Ha ottenuto nel 2010 il riconoscimento della funzione di professore di pianoforte e musica da camera dalla Commission de Reconnaissance d’Experience utile des Ecoles Superieures des Arts organisée par la Communauté Française.
Nel 2011 dal Ministère de l’Intérieur della Republique Française ha ottenuto l’equivalenza dei diplomi (DE e CA).
Dal 2003 è docente di musica da camera e pianoforte e tiene laboratori sul repertorio moderno e contemporaneo presso Milano Civica Scuola di Musica.