Laura Fedele


Cantante, pianista, autrice e docente, Laura Fedele ha al suo attivo undici album, un libro e un gran numero di concerti in Italia e all’estero. La sua personalità poliedrica le ha permesso di esplorare differenti ambiti e stili musicali: il jazz, da sempre sua fonte di ispirazione, il blues, la canzone napoletana, la canzone d’autore, il teatro.
Ha partecipato a moltissimi festival italiani (nell’estate 2007 è invitata alla rassegna Just like a woman, a fianco di nomi quali Patty Smith e Dee Dee Bridgewater) ed internazionali, tra cui il prestigioso Jazz and Heritage Festival a New Orleans; ha partecipato al Premio Tenco (‘96) e ha tenuto moltissimi concerti in Italia, Svizzera, Germania.
Tra i suoi album, un cenno particolare merita Pornoshow, dove Laura ha riadattato brani di Tom Waits in italiano: un'operazione tanto ardita quanto riuscita, che ha ottenuto grandi consensi di critica e di pubblico.
Nel marzo 2015 ha vinto il prestigioso Premio Donna 8 Marzo - Una vita per la musica, assegnatole dall’Associazione Amici del Conservatorio "G. Verdi" di Milano, di cui è presidente il maestro Alessandro Melchiorre, direttore del Conservatorio stesso.
Laura Fedele è inoltre autrice del libro Il canto: appunti di viaggio, edito da Curci, e docente di canto jazz presso i Civici Corsi di Jazz di Milano e al Conservatorio di Como.

Discografia: Right now…, 1985; Strie, 1987; Anomalè, 1989; Effetto voce, 1993; Laura Fedele, 1997; Pearlstopigs, 2000; Pornoshow: Laura Fedele interpreta Tom Waits, 2003; Independently blue: le canzoni di Nina Simone, 2005; Monna Lizard, 2008; Free to be jazz 2011; Blues and other vices, 2104.